Logo (desktop)

logo av sito h80

SOCIAL (desktop)

Cerca

ADV testata (desktop)

Slide background
Slide background

LA BIKECONOMY VALE 200 MILIARDI

Andare in bicicletta fa bene: all’ambiente e alla salute. Ma anche all’economia, se stiamo ai numeri della cosiddetta “bikeconomy”.

Si tratta infatti, stando ai dati di “Formula bici”, network che riunisce i tredici più importanti eventi ciclistici amatoriali italiani, di una cifra prossima ai 200 miliardi di euro. A questo dato ci si arriva sommando il cicloturismo, che in Europa vale 44 miliardi (di cui 16 in Germania), la produzione di bici e accessori (18 miliardi), e poi tutti gli investimenti in piste ciclabili, bike-rental e numerosi grandi eventi (le granfondo, le maratone sulle due ruote eccetera).

L’Organizzazione mondiale della sanità ha calcolato in 10 miliardi il risparmio annuo in spese sanitarie grazie all’uso della bici e, quindi, alla diminuzione delle varie patologie. Sempre secondo l’Oms, un miliardo investito in mobilità ciclabile sarebbe capace di creare oltre 21mila posti di lavoro.

Secondo il consorzio “Italy Bike Hotels” ogni anno ci sono più di 1,5 milioni di presenze cicloturistiche in Italia. In Germania, uno studio di Eurovelo stima che ogni chilometro di ciclabile turistica genera un indotto annuo tra 110 e 350mila euro tra ristoranti, locande, infrastrutture di ogni tipo sui percorsi dedicati. C’è poi l’aspetto industriale: la diffusione della bici sta rilanciando la produzione e oggi sono 144 le aziende impegnate nel settore.

In Italia, che è il maggior produttore di biciclette in Europa, si producono 2,7 milioni di pezzi, con un fatturato di 491 milioni di euro, un terzo circa di quello prodotto nell’Unione europea. A questi dati, si aggiungono i numeri della e-bike, la bicicletta a pedalata assistita da un motorino elettrico: in Italia ne sono state vendute 50 mila unità, contro le 480mila della Germania.


Mostra commenti

Contatta la Redazione

Contatta la Redazione
1000 caratteri rimanenti

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information