Logo (desktop)

logo av sito h80

SOCIAL (desktop)

Cerca

ADV testata (desktop)

Slide background
Slide background

ENERGIESPRONG ITALIA APRE UNA STRADA PER L’EDILIZIA 4.0

Tra i partner fondatori ci sono Percassi, Saint Gobain, Edison, Gruppo Filippetti, Manni Group e Lape, oltre ad una significativa rappresentanza del mondo dell’housing sociale di Federcasa Nord Est tra cui ITEA e ACER Reggio Emilia.

Obiettivo: l’industrializzazione della riqualificazione e sostituzione edilizia in Italia. Target: social housing e ricostruzione post sisma.

Avviati i lavori di Energiesprong Italia con un importante team di partner fondatori, un traguardo importante e l’inizio di un rapporto di collaborazione che ambisce ad avere ricadute significative sui processi di ristrutturazione e riqualificazione e sull’organizzazione della filiera edilizia italiana. Presentato da Habitech a REbuild, Energiesprong è un processo di innovazione che consiste nel guidare l’innovazione di prodotto e di processo grazie alle potenzialità dell’industria 4.0 in modo da creare modelli di riqualificazione ripetibili, sostenibili con un effetto domino su domanda e offerta. L’idea, dopo essere stata replicata in molti paesi tra cui Inghilterra, Germania, Francia, avrà uno sviluppo anche italiano. “Il nostro modello sarà diverso per due motivi – ha precisato Thomas Miorin, responsabile del progetto - la qualità e competitività della manifattura italiana, la seconda in Europa, e la bellezza. Vogliamo infatti che i processi di rigenerazione siano capaci di migliorare la vita delle persone apportando anche bellezza e qualità architettonica nelle nostre città”.

Molte le realtà che hanno accolto la proposta, cogliendo le indubbie opportunità di sviluppo. In Italia l’88% degli immobili possiede una certificazione energetica peggiore della classe C, il 75% delle case ha più di 40 anni e il 42% degli edifici necessita di interventi di manutenzione immediati (5% condizioni pessime), straordinari (41%), ordinari (54%) .

In Olanda il progetto è partito con quattro aziende di costruttori e oggi, delle 111mila abitazioni coinvolte nel processo, 2.000 sono state convertite in edifici a consumo zero

I sette fondatori privati di Energiesprong Italia ben rappresentano la filiera edilizia: l’industria rappresentata da due gruppi internazionali di bandiera italiana, Manni e Filippetti; il mondo dell’energia con Edison Energy Solutions ed Evolvere; la componentistica con Saint Gobain e Gruppo Lape mentre l’impresa Percassi per i costruttori. C’è anche una significativa rappresentanza del mondo dell’housing sociale con Trento e Reggio Emilia in testa. Molti i soggetti interessati a collaborare, come la regione Liguria e diverse imprese che stanno sviluppando componenti o innovazioni in questa direzione.

È un progetto che presuppone un profondo cambiamento. Energiesprong Italia lavorerà per mitigare le barriere di pianificazione e regolazione, supporterà l’individuazione di condizioni finanziarie idonee, organizzerà la domanda per riqualificazioni a consumo di energia quasi zero (NZER). “Il nostro obiettivo è chiudere un accordo su una massa critica di abitazioni, qualche migliaio, da riqualificare focalizzandoci sul social housing e sulla ricostruzione post sisma”.

“Conosco e frequento REbuild da ormai tre edizioni ed ho avuto modo di conoscere il progetto Energiesprong proprio in occasione del meeting di Riva del Garda – ha affermato Filippo Dalle Piane, vicepresidente di ANCE. Il fatto che possa nascere anche in Italia è un avvenimento da rimarcare con grande soddisfazione. Da un lato infatti sfatiamo il mito negativo che l’innovazione tecnologica non possa trovare applicazioni nel nostro Paese, dall’altro è un ulteriore passo sulla strada dell’innovazione di processo e di prodotto sulla quale ANCE sta muovendosi da tempo, come testimonia anche la presenza, tra i fondatori, di una nostra associata come Percassi”.

“Il percorso per arrivare fin qui è stato lungo e non sempre facile – ha concluso Thomas Miorin. Credo che la frase sentita di più sia stata: in Italia non si può fare, da noi funziona in modo diverso. L’avvio di Energiesprong Italia dimostra il contrario.”

Habitech - Distretto Tecnologico Trentino

Habitech è il Distretto Tecnologico Trentino per l’energia e l’ambiente riconosciuto dal Ministero dell’Università e della Ricerca come polo per l’innovazione e la sostenibilità in edilizia. Habitech è un consorzio privato, una realtà composto da circa 300 soggetti fra imprese, enti di ricerca ed agenzie pubbliche, per un totale di circa 8.000 addetti e un volume d’affari generato di circa 1,5 miliardi di euro. Utilizziamo il sistema green Trentino come laboratorio prototipale per la diffusione di policy, pratiche e competenze nel territorio nazionale. Habitech promuove e coordina processi di innovazione per la sostenibilità e l’efficientamento di singoli edifici, di quartieri o città. E’ una struttura che reinveste il 100% degli utili nello sviluppo di progetti innovativi capaci di impatto reale. Anche per questo siamo una delle prime Benefit Corporation certificate in Europa.

Energiesprong Italia

Energiesprong è un team no profit indipendente che ha come mission lo sviluppo di un mercato di riqualificazione o sostituzione edilizia volti ad azzerare le bollette e migliorare la vita delle persone. Energiesprong ha negoziato in Olanda un accordo tra società di social housing e costruttori per la riqualificazione di oltre 100mila alloggi e la loro conversione in edifici a consumo zero di energia. La riqualificazione dell’immobile è finanziata unicamente dall’abbattimento dei costi in bolletta, gli interventi vengono effettuati in soli 10 giorni e l’edificio ottiene una garanzia prestazionale di 30 anni. Per ottenere tali risultati, Energiesprong ha lavorato al fine di creare una serie di condizioni di mercato che consentano l’attivazione di nuovi processi di industrializzazione nel settore delle costruzioni. Energiesprong oggi è attiva in Olanda, Inghilterra, Francia, Germania, Stati Uniti ed Italia affinché tali processi possano essere replicati efficacemente in altre realtà e Paesi. Habitech nel 2015 ha portato per la prima volta in Italia Energiesprong ed è stato individuato dall’ente olandese come il soggetto adatto per la replicabilità e la diffusione dell’iniziativa sul territorio nazionale italiano.


Mostra commenti

Contatta la Redazione

Contatta la Redazione
1000 caratteri rimanenti

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information