Logo (desktop)

logo av sito h80

SOCIAL (desktop)

Cerca

ADV testata (desktop)

Slide background
Slide background

ENERGIA DALLE ONDE: il porto di Marina di Pisa a impatto zero

Una macchina che sfrutta il moto ondoso per produrre energia. Si chiama H24.

È una macchina test che porta la firma di Michele Grassi, matematico della Normale di Pisa, CEO di 40South Energy, divisione italiana dell’azienda fondata dallo stesso Grassi nel 2007, che ha il suo quartier generale in Inghilterra.

La macchina è stata varata nei giorni scorsi a Marina di Pisa: al termine della sperimentazione, sarà sostituita da un generatore vero e proprio per estrarre energia dalle onde del mare. Obiettivo: fare di Marina di Pisa il primo porto a impatto zero d’Italia.

Nei momenti di eccesso di produzione di energia, l’energia generata dalle onde e le altre fonti verdi andranno ad alimentare i sistemi di accumulo (nello specifico, due impianti di dissalazione), le batterie delle barche e delle auto elettriche e i sistemi accumulo integrati nelle macchine delle onde, in modo da garantire la continuità della fornitura elettrica.


Mostra commenti

Contatta la Redazione

Contatta la Redazione
1000 caratteri rimanenti

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information