Logo (desktop)

logo av sito h80

SOCIAL (desktop)

Cerca

ADV testata (desktop)

Slide background
Slide background

EF SOLARE ITALIA

EF Solare Italia, joint-venture paritetica tra Enel Green Power (“EGP”) e il fondo infrastrutturale F2i, nata per sviluppare e consolidare il mercato del fotovoltaico in Italia, firma un accordo per l’acquisizione di impianti fotovoltaici per 60 MW, detenuti in Italia da Etrion, operatore nel settore dell’energia solare quotato in borsa a Toronto e Stoccolma.

 

I 17 impianti oggetto dell’acquisizione, il cui closing è previsto nelle prossime settimane, sono dislocati tra Lazio (40,6 MW) e Puglia (19,3 MW) e nel 2015 hanno prodotto un totale di oltre 100 milioni di KWh di elettricità. L’acquisizione segue quella di altri 10 impianti e porta così EF Solare Italia ad essere il primo operatore italiano nel comparto. Il portafoglio, composto in origine da 65 impianti in 12 differenti regioni (102 MW circa apportati dal EGP e 163 MW circa apportati da F2i, inclusivi di 58 MW in fase di conferimento) sale così oggi a 92 impianti con una capacità installata di circa 341 MW Nella sua strategia di crescita la joint-venture, i cui risultati pro-forma 2015 evidenziano ricavi per 89 milioni di euro e Ebitda per 69 milioni di euro, si pone l’obiettivo di raggiungere 1.000 MW di capacità installata.

“Secondo i nostri piani – sottolinea l’amministratore delegato Diego Percopo – “ il raggiungimento di tale obiettivo, anche in ragione dell’approccio “industriale” di EF al settore (e non di passivo “proprietario di asset”), porterà a un importante miglioramento della redditività, con ricavi che arriveranno a circa 370 milioni di euro e un Ebitda di circa 300 milioni di euro”.

“Il mercato fotovoltaico nel nostro Paese - ha dichiarato Carlo Franco Pignoloni, Presidente (nella foto a Ecomondo) - presenta una capacità totale installata di circa 18 GW, di cui 7,6 GW relativamente ad impianti di taglia industriale. Questa frammentazione è la base della nostra strategia di crescita. Ci proponiamo infatti come soggetto aggregatore e moltiplicatore delle opportunità dei piccoli soggetti attualmente proprietari di impianti”.


Mostra commenti

Contatta la Redazione

Contatta la Redazione
1000 caratteri rimanenti

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information